WP_Query Object ( [query] => Array ( [product_cat] => catalogo/narrativa-europea ) [query_vars] => Array ( [product_cat] => narrativa-europea [error] => [m] => [p] => 0 [post_parent] => [subpost] => [subpost_id] => [attachment] => [attachment_id] => 0 [name] => [static] => [pagename] => [page_id] => 0 [second] => [minute] => [hour] => [day] => 0 [monthnum] => 0 [year] => 0 [w] => 0 [category_name] => [tag] => [cat] => [tag_id] => [author] => [author_name] => [feed] => [tb] => [paged] => 0 [meta_key] => [meta_value] => [preview] => [s] => [sentence] => [title] => [fields] => [menu_order] => [embed] => [category__in] => Array ( ) [category__not_in] => Array ( ) [category__and] => Array ( ) [post__in] => Array ( ) [post__not_in] => Array ( ) [post_name__in] => Array ( ) [tag__in] => Array ( ) [tag__not_in] => Array ( ) [tag__and] => Array ( ) [tag_slug__in] => Array ( ) [tag_slug__and] => Array ( ) [post_parent__in] => Array ( ) [post_parent__not_in] => Array ( ) [author__in] => Array ( ) [author__not_in] => Array ( ) [orderby] => date ID [order] => DESC [meta_query] => Array ( [0] => Array ( [key] => _visibility [value] => Array ( [0] => visible [1] => catalog ) [compare] => IN ) ) [posts_per_page] => 12 [wc_query] => product_query [ignore_sticky_posts] => [suppress_filters] => [cache_results] => 1 [update_post_term_cache] => 1 [lazy_load_term_meta] => 1 [update_post_meta_cache] => 1 [post_type] => [nopaging] => [comments_per_page] => 50 [no_found_rows] => [taxonomy] => product_cat [term] => narrativa-europea ) [tax_query] => WP_Tax_Query Object ( [queries] => Array ( [0] => Array ( [taxonomy] => product_cat [terms] => Array ( [0] => narrativa-europea ) [field] => slug [operator] => IN [include_children] => 1 ) ) [relation] => AND [table_aliases:protected] => Array ( [0] => wp_term_relationships ) [queried_terms] => Array ( [product_cat] => Array ( [terms] => Array ( [0] => narrativa-europea ) [field] => slug ) ) [primary_table] => wp_posts [primary_id_column] => ID ) [meta_query] => WP_Meta_Query Object ( [queries] => Array ( [0] => Array ( [key] => _visibility [value] => Array ( [0] => visible [1] => catalog ) [compare] => IN ) [relation] => OR ) [relation] => AND [meta_table] => wp_postmeta [meta_id_column] => post_id [primary_table] => wp_posts [primary_id_column] => ID [table_aliases:protected] => Array ( [0] => wp_postmeta ) [clauses:protected] => Array ( [wp_postmeta] => Array ( [key] => _visibility [value] => Array ( [0] => visible [1] => catalog ) [compare] => IN [compare_key] => = [alias] => wp_postmeta [cast] => CHAR ) ) [has_or_relation:protected] => ) [date_query] => [queried_object] => WP_Term Object ( [term_id] => 2522 [name] => Narrativa Europea [slug] => narrativa-europea [term_group] => 0 [term_taxonomy_id] => 2522 [taxonomy] => product_cat [description] => [parent] => 220 [count] => 150 [filter] => raw ) [queried_object_id] => 2522 [request] => SELECT SQL_CALC_FOUND_ROWS wp_posts.ID FROM wp_posts LEFT JOIN wp_term_relationships ON (wp_posts.ID = wp_term_relationships.object_id) INNER JOIN wp_postmeta ON ( wp_posts.ID = wp_postmeta.post_id ) WHERE 1=1 AND ( wp_term_relationships.term_taxonomy_id IN (2522) ) AND ( ( wp_postmeta.meta_key = '_visibility' AND wp_postmeta.meta_value IN ('visible','catalog') ) ) AND wp_posts.post_type = 'product' AND (wp_posts.post_status = 'publish') GROUP BY wp_posts.ID ORDER BY wp_posts.menu_order, wp_posts.post_date DESC, wp_posts.ID DESC LIMIT 0, 12 [posts] => Array ( [0] => WP_Post Object ( [ID] => 97517 [post_author] => 1 [post_date] => 2019-02-28 03:23:01 [post_date_gmt] => 2019-02-28 02:23:01 [post_content] => Per decenni lo scrittore Peter Schneider si è portato dietro una scatola di scarpe contenente le lettere di sua madre, morta poco dopo la Seconda guerra mondiale quando l'autore aveva otto anni. Le lettere, vergate in una complessa grafia ormai in disuso, sono sempre state illeggibili, fino al giorno in cui Schneider; spinto da un amore sorretto solo da pochi e vaghi ricordi, non decide di chiedere a un'amica di aiutarlo a decifrarle. Il romanzo accompagna il figlio nella lettura meravigliata e commossa dell'epistolario materno. Ed ecco che il cliché della donna sacrificatasi per la famiglia e in eterna attesa del marito lontano (direttore d'orchestra di successo, forse compromesso col nazismo) va in frantumi lasciando spazio all'immagine di una donna anticonformista e passionale capace di vivere una vita amorosa libera e intensissima anche nel pieno della guerra. La narrazione autobiografica di Schneider ci restituisce, con una soavità che non rinuncia ad affermazioni provocatone e profonde, anche una sorprendente scrittrice mancata la cui penna si alimenta della tumultuosa intelligenza del suo cuore. La testimonianza di un destino di donna nella burrasca della Storia, e di una sete di felicità assoluta che spesso raggiunge picchi di spontanea e stupefacente bellezza. [post_title] => Gli amori di mia madre [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => gli-amori-di-mia-madre [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-02-28 03:23:03 [post_modified_gmt] => 2019-02-28 02:23:03 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/gli-amori-di-mia-madre/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [1] => WP_Post Object ( [ID] => 97510 [post_author] => 1 [post_date] => 2019-02-28 03:20:31 [post_date_gmt] => 2019-02-28 02:20:31 [post_content] => Incontri brevi e scene insolite, malintesi esemplari e statistiche sorprendenti, bambini viziati e poliziotti gangster; elementari lotte di classe e lotte in classe alle elementari. In 264 frammenti ora malinconici ora irresistibili, Yves Pagès traccia la storia di una memoria personale e collettiva che attraversa l'infanzia, la scoperta del desiderio, le manifestazioni politiche, la morte dei genitori, la nascita dei figli. Sono tessere di un puzzle che si incastrano in un unico affresco, tante boe riemerse in superficie dalle profondità dell'oblio, foglie della chioma dell'albero della memoria, puntini da unire per tracciare il disegno in tre dimensioni della propria esistenza. [post_title] => Ricordarmi di [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => ricordarmi-di [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-02-28 03:20:34 [post_modified_gmt] => 2019-02-28 02:20:34 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/ricordarmi-di/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [2] => WP_Post Object ( [ID] => 95514 [post_author] => 1 [post_date] => 2019-01-04 03:33:33 [post_date_gmt] => 2019-01-04 02:33:33 [post_content] => Arriva la neve nella Valle dei Mumin, decisi ad abbandonare la tradizione troppo noiosa del letargo. Ma ecco il signor Brio, innamorato dell'inverno che tempra e rinvigorisce, fanatico della forma fisica e della competizione, che all'improvviso trascina tutti nelle sue spericolate gare di sci e fa perdere la testa a Mimla e Grugnina. Come se il freddo non bastasse a complicare la vita, Mumin deve ora vedersela con le follie dello sport. Età di lettura: da 7 anni. [post_title] => Mumin e le follie invernali [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => mumin-e-le-follie-invernali [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-04 03:33:35 [post_modified_gmt] => 2019-01-04 02:33:35 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/mumin-e-le-follie-invernali/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [3] => WP_Post Object ( [ID] => 95357 [post_author] => 1 [post_date] => 2018-12-16 03:22:09 [post_date_gmt] => 2018-12-16 02:22:09 [post_content] => È il 1989, le due Germanie sono ancora divise. Ed, studente di letteratura a Halle, ha perso la sua ragazza in un incidente. Dopo alcuni mesi passati a seppellire il dolore sotto "scorte" di versi imparati a memoria, decide di "saltare giù": riordina con cura la sua stanza e parte per raggiungere Hiddensee, quell'isola leggendaria del Mar Baltico - il mare dell'Est - che, si dice, è fuori dal tempo. Dopo alcuni avventurosi giorni a vagare sull'isola trova impiego e alloggio come sbucciatore di cipolle alla locanda All'Eremita, un albergo ristorante gestito da Werner Krombach, che si considera capitano di una nave di cui il personale composto da filosofi, poeti e professori universitari costituisce l'equipaggio. Una notte, incuriosito dai rumori, Ed sgattaiola fuori dalla sua stanza e si trova immerso in una singolare atmosfera da sabba notturno. Che accade quando l'oscurità cala sull'Eremita? E chi è questo "Crusoe" di cui tutti parlano? E proprio il giorno dopo Ed incontra Alexander Krusowitsch - è lui, Kruso, uno strano russo-tedesco dalla pelle e i tratti di un sudamericano, maestro di cerimonie e padrino dell'isola, che inizia Ed ai rituali dei lavoratori stagionali e alle regole che governano le loro notti, accogliendolo come un Venerdì che pian piano gli diventa indispensabile. Gradualmente Ed scopre che all'Eremita, sull'Arca, scorre un tempo che traccia una linea diversa dal tempo del mondo di fuori... [post_title] => Kruso [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => kruso [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-12-16 03:22:11 [post_modified_gmt] => 2018-12-16 02:22:11 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/kruso/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [4] => WP_Post Object ( [ID] => 87522 [post_author] => 1 [post_date] => 2018-07-18 03:42:25 [post_date_gmt] => 2018-07-18 01:42:25 [post_content] => Trentaquattro anni, camicetta azzurra attillata, pantaloni skinny antracite, corto caschetto alla Louise Brooks - in una parola, incantevole. È così che ci appare Constance, poco attiva e poco qualificata, ma in compenso duttile, molto incline alle disavventure sentimentali e misteriosamente capace di scatenare, con la sua morbida svagatezza, l'imprevedibile. Una quindicina di anni fa, fra l'altro, Constance è stata l'interprete di un successo planetario, "Excessif", una di quelle canzoni che fanno ballare il mondo intero, dalla Lapponia allo Yemen, e assicurano a chi le compone - nella fattispecie il suo ex marito, Lou Tausk - un'esistenza oziosa e dorata. Una canzone che tutti ricordano ma che continua a essere popolarissima, guarda caso, fra gli apparatcik della Corea del Nord, incluso uno dei consiglieri più influenti del Leader supremo, Gang Un-ok. Giovane, charmant, educato in Svizzera e presumibilmente aperto al dialogo con l'Occidente, Gang è insomma il bersaglio ideale del languido fascino di Constance, che dopo varie, e per noi irresistibili, peripezie finirà - agente segreto suo malgrado - in una opulenta villa di Pyongyang con la missione quanto mai rischiosa di sedurre Gang, e destabilizzare la Corea del Nord. [post_title] => Inviata speciale [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => inviata-speciale [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-07-18 03:42:27 [post_modified_gmt] => 2018-07-18 01:42:27 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/inviata-speciale/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [5] => WP_Post Object ( [ID] => 87503 [post_author] => 1 [post_date] => 2018-07-14 03:50:06 [post_date_gmt] => 2018-07-14 01:50:06 [post_content] => [post_title] => VOLTAIRINE DE CLEYRE: UNA POETESSA RIBEL [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => voltairine-de-cleyre-una-poetessa-ribel [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-07-14 03:50:06 [post_modified_gmt] => 2018-07-14 01:50:06 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/voltairine-de-cleyre-una-poetessa-ribel/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [6] => WP_Post Object ( [ID] => 87480 [post_author] => 1 [post_date] => 2018-07-07 03:51:22 [post_date_gmt] => 2018-07-07 01:51:22 [post_content] => Auvers, luglio 1890. Vincent Van Gogh rientra dal campo dove si è recato a dipingere, barcollando, ferito a morte. Suicidio? Incidente? Eccesso di follia? Nessun testimone ha mai levato il velo sulle circostanze esatte del colpo di pistola che l'ha ucciso. Recentemente, alcuni storici americani hanno sostenuto la tesi dell'omicidio, punto di partenza di questo romanzo. La storia ripercorre gli ultimi due anni di vita dell'artista, tanto tormentati quanto prolifici - trascorsi nella Casa Gialla ad Arles in compagnia di Gauguin, all'istituto per alienati di Saint-Rémy e infine a Auvers-sur-Oise -, e risponde alle domande sulla sua tragica fine. Chi è responsabile della sua morte? Perché è stato ucciso? Mostrando Vincent Van Gogh alle prese con il suo tempo, disperato di sentirsi così diverso dalle persone che lo circondano e dai suoi compagni pittori, schernito da tutti, solo e totalmente preso dal suo impulso creativo, questo libro vuole rendere giustizia a un uomo e un artista eccezionale, che la sua epoca ha condannato a morte. [post_title] => Giallo Van Gogh [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => giallo-van-gogh [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-07-07 03:51:24 [post_modified_gmt] => 2018-07-07 01:51:24 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/giallo-van-gogh/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [7] => WP_Post Object ( [ID] => 87351 [post_author] => 1 [post_date] => 2018-06-28 03:53:02 [post_date_gmt] => 2018-06-28 01:53:02 [post_content] => [post_title] => VASSILISSA LA BELLA [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => vassilissa-la-bella [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-06-28 03:53:02 [post_modified_gmt] => 2018-06-28 01:53:02 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/vassilissa-la-bella/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [8] => WP_Post Object ( [ID] => 87332 [post_author] => 1 [post_date] => 2018-06-28 03:51:14 [post_date_gmt] => 2018-06-28 01:51:14 [post_content] => [post_title] => SERE (LE) [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => sere-le [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-06-28 03:51:14 [post_modified_gmt] => 2018-06-28 01:51:14 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/sere-le/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [9] => WP_Post Object ( [ID] => 87257 [post_author] => 1 [post_date] => 2018-06-21 03:53:40 [post_date_gmt] => 2018-06-21 01:53:40 [post_content] => [post_title] => CREATURE LUMINOSE [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => creature-luminose [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-06-21 03:53:40 [post_modified_gmt] => 2018-06-21 01:53:40 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/creature-luminose/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [10] => WP_Post Object ( [ID] => 87168 [post_author] => 1 [post_date] => 2018-06-19 04:00:43 [post_date_gmt] => 2018-06-19 02:00:43 [post_content] => [post_title] => Persiane verdi [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => persiane-verdi-le [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-06-19 04:00:44 [post_modified_gmt] => 2018-06-19 02:00:44 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/persiane-verdi-le/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [11] => WP_Post Object ( [ID] => 87166 [post_author] => 1 [post_date] => 2018-06-19 04:00:41 [post_date_gmt] => 2018-06-19 02:00:41 [post_content] => [post_title] => VIA DEI LADRI [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => via-dei-ladri-2 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-06-19 04:00:41 [post_modified_gmt] => 2018-06-19 02:00:41 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/via-dei-ladri-2/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) ) [post_count] => 12 [current_post] => -1 [in_the_loop] => [post] => WP_Post Object ( [ID] => 97517 [post_author] => 1 [post_date] => 2019-02-28 03:23:01 [post_date_gmt] => 2019-02-28 02:23:01 [post_content] => Per decenni lo scrittore Peter Schneider si è portato dietro una scatola di scarpe contenente le lettere di sua madre, morta poco dopo la Seconda guerra mondiale quando l'autore aveva otto anni. Le lettere, vergate in una complessa grafia ormai in disuso, sono sempre state illeggibili, fino al giorno in cui Schneider; spinto da un amore sorretto solo da pochi e vaghi ricordi, non decide di chiedere a un'amica di aiutarlo a decifrarle. Il romanzo accompagna il figlio nella lettura meravigliata e commossa dell'epistolario materno. Ed ecco che il cliché della donna sacrificatasi per la famiglia e in eterna attesa del marito lontano (direttore d'orchestra di successo, forse compromesso col nazismo) va in frantumi lasciando spazio all'immagine di una donna anticonformista e passionale capace di vivere una vita amorosa libera e intensissima anche nel pieno della guerra. La narrazione autobiografica di Schneider ci restituisce, con una soavità che non rinuncia ad affermazioni provocatone e profonde, anche una sorprendente scrittrice mancata la cui penna si alimenta della tumultuosa intelligenza del suo cuore. La testimonianza di un destino di donna nella burrasca della Storia, e di una sete di felicità assoluta che spesso raggiunge picchi di spontanea e stupefacente bellezza. [post_title] => Gli amori di mia madre [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => gli-amori-di-mia-madre [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-02-28 03:23:03 [post_modified_gmt] => 2019-02-28 02:23:03 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/gli-amori-di-mia-madre/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [comment_count] => 0 [current_comment] => -1 [found_posts] => 150 [max_num_pages] => 13 [max_num_comment_pages] => 0 [is_single] => [is_preview] => [is_page] => [is_archive] => 1 [is_date] => [is_year] => [is_month] => [is_day] => [is_time] => [is_author] => [is_category] => [is_tag] => [is_tax] => 1 [is_search] => [is_feed] => [is_comment_feed] => [is_trackback] => [is_home] => [is_404] => [is_embed] => [is_paged] => [is_admin] => [is_attachment] => [is_singular] => [is_robots] => [is_posts_page] => [is_post_type_archive] => [query_vars_hash:WP_Query:private] => 75981741fb5ea2577faad072485ce0ab [query_vars_changed:WP_Query:private] => 1 [thumbnails_cached] => [stopwords:WP_Query:private] => [compat_fields:WP_Query:private] => Array ( [0] => query_vars_hash [1] => query_vars_changed ) [compat_methods:WP_Query:private] => Array ( [0] => init_query_flags [1] => parse_tax_query ) )
Catalogo (150)
tutte le materie

Showing 1–12 of 150 results

Ordina per:
  • Gli amori di mia madre di: Schneider Peter

    Per decenni lo scrittore Peter Schneider si è portato dietro una scatola di scarpe contenente le lettere di sua madre, morta poco dopo la Seconda guerra mondiale quando l’autore aveva otto anni. Le lettere, vergate in una complessa grafia ormai in disuso, sono sempre state illeggibili, fino al giorno in cui Schneider; spinto da un amore sorretto solo da pochi e vaghi ricordi, non decide di chiedere a un’amica di aiutarlo a decifrarle. Il romanzo accompagna il figlio nella lettura meravigliata e commossa dell’epistolario materno. Ed ecco che il cliché della donna sacrificatasi per la famiglia e in eterna attesa del marito lontano (direttore d’orchestra di successo, forse compromesso col nazismo) va in frantumi lasciando spazio all’immagine di una donna anticonformista e passionale capace di vivere una vita amorosa libera e intensissima anche nel pieno della guerra. La narrazione autobiografica di Schneider ci restituisce, con una soavità che non rinuncia ad affermazioni provocatone e profonde, anche una sorprendente scrittrice mancata la cui penna si alimenta della tumultuosa intelligenza del suo cuore. La testimonianza di un destino di donna nella burrasca della Storia, e di una sete di felicità assoluta che spesso raggiunge picchi di spontanea e stupefacente bellezza.

  • Ricordarmi di di: Pages Yves

    Incontri brevi e scene insolite, malintesi esemplari e statistiche sorprendenti, bambini viziati e poliziotti gangster; elementari lotte di classe e lotte in classe alle elementari. In 264 frammenti ora malinconici ora irresistibili, Yves Pagès traccia la storia di una memoria personale e collettiva che attraversa l’infanzia, la scoperta del desiderio, le manifestazioni politiche, la morte dei genitori, la nascita dei figli. Sono tessere di un puzzle che si incastrano in un unico affresco, tante boe riemerse in superficie dalle profondità dell’oblio, foglie della chioma dell’albero della memoria, puntini da unire per tracciare il disegno in tre dimensioni della propria esistenza.

  • Mumin e le follie invernali di: Jansson Tove

    Arriva la neve nella Valle dei Mumin, decisi ad abbandonare la tradizione troppo noiosa del letargo. Ma ecco il signor Brio, innamorato dell’inverno che tempra e rinvigorisce, fanatico della forma fisica e della competizione, che all’improvviso trascina tutti nelle sue spericolate gare di sci e fa perdere la testa a Mimla e Grugnina. Come se il freddo non bastasse a complicare la vita, Mumin deve ora vedersela con le follie dello sport. Età di lettura: da 7 anni.

  • Kruso di: Seiler Lutz

    È il 1989, le due Germanie sono ancora divise. Ed, studente di letteratura a Halle, ha perso la sua ragazza in un incidente. Dopo alcuni mesi passati a seppellire il dolore sotto “scorte” di versi imparati a memoria, decide di “saltare giù”: riordina con cura la sua stanza e parte per raggiungere Hiddensee, quell’isola leggendaria del Mar Baltico – il mare dell’Est – che, si dice, è fuori dal tempo. Dopo alcuni avventurosi giorni a vagare sull’isola trova impiego e alloggio come sbucciatore di cipolle alla locanda All’Eremita, un albergo ristorante gestito da Werner Krombach, che si considera capitano di una nave di cui il personale composto da filosofi, poeti e professori universitari costituisce l’equipaggio. Una notte, incuriosito dai rumori, Ed sgattaiola fuori dalla sua stanza e si trova immerso in una singolare atmosfera da sabba notturno. Che accade quando l’oscurità cala sull’Eremita? E chi è questo “Crusoe” di cui tutti parlano? E proprio il giorno dopo Ed incontra Alexander Krusowitsch – è lui, Kruso, uno strano russo-tedesco dalla pelle e i tratti di un sudamericano, maestro di cerimonie e padrino dell’isola, che inizia Ed ai rituali dei lavoratori stagionali e alle regole che governano le loro notti, accogliendolo come un Venerdì che pian piano gli diventa indispensabile. Gradualmente Ed scopre che all’Eremita, sull’Arca, scorre un tempo che traccia una linea diversa dal tempo del mondo di fuori…

  • Inviata speciale di: Echenoz Jean

    Trentaquattro anni, camicetta azzurra attillata, pantaloni skinny antracite, corto caschetto alla Louise Brooks – in una parola, incantevole. È così che ci appare Constance, poco attiva e poco qualificata, ma in compenso duttile, molto incline alle disavventure sentimentali e misteriosamente capace di scatenare, con la sua morbida svagatezza, l’imprevedibile. Una quindicina di anni fa, fra l’altro, Constance è stata l’interprete di un successo planetario, “Excessif”, una di quelle canzoni che fanno ballare il mondo intero, dalla Lapponia allo Yemen, e assicurano a chi le compone – nella fattispecie il suo ex marito, Lou Tausk – un’esistenza oziosa e dorata. Una canzone che tutti ricordano ma che continua a essere popolarissima, guarda caso, fra gli apparatcik della Corea del Nord, incluso uno dei consiglieri più influenti del Leader supremo, Gang Un-ok. Giovane, charmant, educato in Svizzera e presumibilmente aperto al dialogo con l’Occidente, Gang è insomma il bersaglio ideale del languido fascino di Constance, che dopo varie, e per noi irresistibili, peripezie finirà – agente segreto suo malgrado – in una opulenta villa di Pyongyang con la missione quanto mai rischiosa di sedurre Gang, e destabilizzare la Corea del Nord.

  • Giallo Van Gogh di: Jeagl

    Auvers, luglio 1890. Vincent Van Gogh rientra dal campo dove si è recato a dipingere, barcollando, ferito a morte. Suicidio? Incidente? Eccesso di follia? Nessun testimone ha mai levato il velo sulle circostanze esatte del colpo di pistola che l’ha ucciso. Recentemente, alcuni storici americani hanno sostenuto la tesi dell’omicidio, punto di partenza di questo romanzo. La storia ripercorre gli ultimi due anni di vita dell’artista, tanto tormentati quanto prolifici – trascorsi nella Casa Gialla ad Arles in compagnia di Gauguin, all’istituto per alienati di Saint-Rémy e infine a Auvers-sur-Oise -, e risponde alle domande sulla sua tragica fine. Chi è responsabile della sua morte? Perché è stato ucciso? Mostrando Vincent Van Gogh alle prese con il suo tempo, disperato di sentirsi così diverso dalle persone che lo circondano e dai suoi compagni pittori, schernito da tutti, solo e totalmente preso dal suo impulso creativo, questo libro vuole rendere giustizia a un uomo e un artista eccezionale, che la sua epoca ha condannato a morte.