WP_Query Object ( [query] => Array ( [product_cat] => catalogo/varia ) [query_vars] => Array ( [product_cat] => varia [error] => [m] => [p] => 0 [post_parent] => [subpost] => [subpost_id] => [attachment] => [attachment_id] => 0 [name] => [static] => [pagename] => [page_id] => 0 [second] => [minute] => [hour] => [day] => 0 [monthnum] => 0 [year] => 0 [w] => 0 [category_name] => [tag] => [cat] => [tag_id] => [author] => [author_name] => [feed] => [tb] => [paged] => 0 [meta_key] => [meta_value] => [preview] => [s] => [sentence] => [title] => [fields] => [menu_order] => [embed] => [category__in] => Array ( ) [category__not_in] => Array ( ) [category__and] => Array ( ) [post__in] => Array ( ) [post__not_in] => Array ( ) [post_name__in] => Array ( ) [tag__in] => Array ( ) [tag__not_in] => Array ( ) [tag__and] => Array ( ) [tag_slug__in] => Array ( ) [tag_slug__and] => Array ( ) [post_parent__in] => Array ( ) [post_parent__not_in] => Array ( ) [author__in] => Array ( ) [author__not_in] => Array ( ) [orderby] => date ID [order] => DESC [meta_query] => Array ( [0] => Array ( [key] => _visibility [value] => Array ( [0] => visible [1] => catalog ) [compare] => IN ) ) [posts_per_page] => 12 [wc_query] => product_query [ignore_sticky_posts] => [suppress_filters] => [cache_results] => 1 [update_post_term_cache] => 1 [lazy_load_term_meta] => 1 [update_post_meta_cache] => 1 [post_type] => [nopaging] => [comments_per_page] => 50 [no_found_rows] => [taxonomy] => product_cat [term] => varia ) [tax_query] => WP_Tax_Query Object ( [queries] => Array ( [0] => Array ( [taxonomy] => product_cat [terms] => Array ( [0] => varia ) [field] => slug [operator] => IN [include_children] => 1 ) ) [relation] => AND [table_aliases:protected] => Array ( [0] => wp_term_relationships ) [queried_terms] => Array ( [product_cat] => Array ( [terms] => Array ( [0] => varia ) [field] => slug ) ) [primary_table] => wp_posts [primary_id_column] => ID ) [meta_query] => WP_Meta_Query Object ( [queries] => Array ( [0] => Array ( [key] => _visibility [value] => Array ( [0] => visible [1] => catalog ) [compare] => IN ) [relation] => OR ) [relation] => AND [meta_table] => wp_postmeta [meta_id_column] => post_id [primary_table] => wp_posts [primary_id_column] => ID [table_aliases:protected] => Array ( [0] => wp_postmeta ) [clauses:protected] => Array ( [wp_postmeta] => Array ( [key] => _visibility [value] => Array ( [0] => visible [1] => catalog ) [compare] => IN [alias] => wp_postmeta [cast] => CHAR ) ) [has_or_relation:protected] => ) [date_query] => [queried_object] => WP_Term Object ( [term_id] => 2036 [name] => Varia [slug] => varia [term_group] => 0 [term_taxonomy_id] => 2036 [taxonomy] => product_cat [description] => [parent] => 220 [count] => 1677 [filter] => raw ) [queried_object_id] => 2036 [request] => SELECT SQL_CALC_FOUND_ROWS wp_posts.ID FROM wp_posts LEFT JOIN wp_term_relationships ON (wp_posts.ID = wp_term_relationships.object_id) INNER JOIN wp_postmeta ON ( wp_posts.ID = wp_postmeta.post_id ) WHERE 1=1 AND ( wp_term_relationships.term_taxonomy_id IN (2036) ) AND ( ( wp_postmeta.meta_key = '_visibility' AND wp_postmeta.meta_value IN ('visible','catalog') ) ) AND wp_posts.post_type = 'product' AND (wp_posts.post_status = 'publish') GROUP BY wp_posts.ID ORDER BY wp_posts.menu_order, wp_posts.post_date DESC, wp_posts.ID DESC LIMIT 0, 12 [posts] => Array ( [0] => WP_Post Object ( [ID] => 96066 [post_author] => 1 [post_date] => 2019-01-18 03:32:58 [post_date_gmt] => 2019-01-18 02:32:58 [post_content] => È ancora possibile arginare la violenza con le parole? Fino a che punto la penna è più forte della spada? Di fronte a uno dei problemi più urgenti del nostro tempo, il terrorismo, Frank Westerman si mette personalmente in gioco per capire le strategie e i margini d azione di chi si affida alle armi della trattativa, del ragionamento, della persuasione: frequenta un corso per mediatori dell'Accademia di Polizia, partecipa come ostaggio alla simulazione di un sequestro aereo a Schiphol, incontra un ex dirottatore di treni, uno psichiatra che è stato tra i primi a trattare con i terroristi negli anni Settanta, e un veterano degli accordi di pace convinto che tutto è negoziabile e che finiremo per sederci a un tavolo anche con l'ISIS. In un'inchiesta lucida e appassionante che coniuga suspense narrativa e riflessione storica, etica e politica, Westerman ci proietta nel mezzo degli attentati di un commando molucchese a cui assistette da bambino nei Paesi Bassi, rievoca il suo incontro con una combattente della RAF all'Avana, ricostruisce l'escalation del terrore ceceno e della brutale repressione di Putin di cui fu testimone quando era corrispondente in Russia. E scavando nel complesso duello tra potere e dissenso armato, indaga le ragioni del dialogo contro il rifiuto di scendere a compromessi con i terroristi, chiedendosi se le attuali azioni jihadiste possano ammettere un'efficace risposta verbale. Ma non è forse la parola il pericolo più temuto da chi impone i propri dogmi con la violenza? Non è la via del confronto a garantire quella stessa democrazia che intendiamo difendere? [post_title] => I soldati delle parole [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => soldati-delle-parole-i [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-18 03:33:00 [post_modified_gmt] => 2019-01-18 02:33:00 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/soldati-delle-parole-i/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [1] => WP_Post Object ( [ID] => 96064 [post_author] => 1 [post_date] => 2019-01-18 03:32:09 [post_date_gmt] => 2019-01-18 02:32:09 [post_content] => Cambogia, 1955. Il paese è di fronte a un grande cambiamento, ha finalmente ottenuto l'indipendenza dal dominio coloniale francese e si prepara alle prime elezioni libere. Il principe Sihanouk è al potere e tra le file dei suoi oppositori compare il giovane Sar, destinato a essere conosciuto dal mondo intero come Pol Pot. Sar ha una doppia vita, di giorno intellettuale Democratico appena rientrato dai suoi studi a Parigi e di notte membro dell'Organizzazione che trama la rivoluzione comunista. Ma al centro dei suoi desideri c'è Somaly, la sfuggente fidanzata di sangue reale, da poco eletta Miss Cambogia, che non disdegna le attenzioni di Sary, il suo potente avversario al governo. Nel corso di trenta giorni, mentre il triangolo precipita insieme al clima politico sempre più frenetico e repressivo, Sar, Sary e Somaly giocano la propria partita con il potere e la passione, Sar per un amore impossibile che ancora lo trattiene dalla lotta armata, Sary per la sua insaziabile ambizione e Somaly per inseguire il suo sogno di bellezza e libertà. Ispirandosi ai racconti dei sopravvissuti ai khmer rossi, Idling compone un romanzo teso e vibrante, che riporta in vita una Cambogia perduta, tra calde notti d'estate e raffinati vestiti di seta, caffè fumosi e sfarzose "soirées dansantes" nei palazzi reali, dipingendo l'affresco inedito dell'attimo in cui la storia avrebbe potuto prendere un altro corso, quando la vicenda intima di tre vite ha inciso sul destino di un popolo e di un paese. [post_title] => Canto della tempesta che verrà [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => canto-della-tempesta-che-verr [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-18 03:32:11 [post_modified_gmt] => 2019-01-18 02:32:11 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/canto-della-tempesta-che-verr/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [2] => WP_Post Object ( [ID] => 96015 [post_author] => 1 [post_date] => 2019-01-17 03:52:14 [post_date_gmt] => 2019-01-17 02:52:14 [post_content] => [post_title] => NOVEMBER ROAD [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => november-road [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-17 03:52:14 [post_modified_gmt] => 2019-01-17 02:52:14 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/november-road/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [3] => WP_Post Object ( [ID] => 95850 [post_author] => 1 [post_date] => 2019-01-16 03:50:58 [post_date_gmt] => 2019-01-16 02:50:58 [post_content] => Esperienze straordinarie: foto suggestive, i consigli degli autori e la vera essenza dei luoghi. Personalizza il tuo viaggio: gli strumenti e gli itinerari per pianificare il viaggio che preferisci. Scelte d'autore: i luoghi più famosi e quelli meno noti per rendere unico il tuo viaggio. In questa guida: Attività all'aperto; Itinerari a piedi; A tavola con i danesi; Storia vichinga. [post_title] => Danimarca [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => danimarca [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-16 03:51:01 [post_modified_gmt] => 2019-01-16 02:51:01 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/danimarca/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [4] => WP_Post Object ( [ID] => 95760 [post_author] => 1 [post_date] => 2019-01-11 03:51:05 [post_date_gmt] => 2019-01-11 02:51:05 [post_content] => Il conflitto tra sostenitori del sovranismo e dell'europeismo è sempre più aspro e sempre più attuale. Le tesi più diverse si accavallano, si confrontano e si combattono. Questo libro disegna il profilo di un possibile sovranismo declinato da sinistra. Un sovranismo pienamente democratico da contrapporre al sovranismo autoritario proposto dalle destre europee. Le società in balìa dei mercati reagiscono naturalmente per ripristinare il primato della politica sull'economia e per riaffermare la propria dimensione nazionale. Questo può avvenire da destra, con gli Stati nuovamente impegnati a combattersi per la conquista dei mercati e a riscoprire identità violente e premoderne. Ma può realizzarsi anche da sinistra, con la dimensione nazionale recuperata per combattere i mercati e per riattivare la sovranità popolare cui rinvia il costituzionalismo antifascista e il conflitto sociale indispensabile a ripoliticizzare l'ordine economico. L'Unione europea, in quanto presidio dell'ortodossia neoliberale, è irriformabile. La sinistra deve finalmente riconoscerlo per sottrarre alla destra la gestione di questo passaggio epocale e per consentire alla dimensione nazionale di ripristinare il primato della democrazia sui mercati. [post_title] => Sovranismi. Stato, popolo e conflitto sociale [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => sovranismi-stato-popolo-e-conflitto-soc [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-11 03:51:08 [post_modified_gmt] => 2019-01-11 02:51:08 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/sovranismi-stato-popolo-e-conflitto-soc/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [5] => WP_Post Object ( [ID] => 95758 [post_author] => 1 [post_date] => 2019-01-11 03:51:03 [post_date_gmt] => 2019-01-11 02:51:03 [post_content] => [post_title] => FINALE SI AVVICINA. BOMBER E GLI SCALDAP [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => finale-si-avvicina-bomber-e-gli-scaldap [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-11 03:51:03 [post_modified_gmt] => 2019-01-11 02:51:03 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/finale-si-avvicina-bomber-e-gli-scaldap/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [6] => WP_Post Object ( [ID] => 95755 [post_author] => 1 [post_date] => 2019-01-11 03:51:00 [post_date_gmt] => 2019-01-11 02:51:00 [post_content] => [post_title] => CATALOGO DEI LIBRI NAUFRAGATI. IL FIGLIO [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => catalogo-dei-libri-naufragati-il-figlio [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-11 03:51:00 [post_modified_gmt] => 2019-01-11 02:51:00 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/catalogo-dei-libri-naufragati-il-figlio/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [7] => WP_Post Object ( [ID] => 95751 [post_author] => 1 [post_date] => 2019-01-11 03:50:57 [post_date_gmt] => 2019-01-11 02:50:57 [post_content] => [post_title] => VITA INIZIA QUANDO TROVI IL LIBRO GIUSTO [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => vita-inizia-quando-trovi-il-libro-giusto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-11 03:50:57 [post_modified_gmt] => 2019-01-11 02:50:57 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/vita-inizia-quando-trovi-il-libro-giusto/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [8] => WP_Post Object ( [ID] => 95530 [post_author] => 1 [post_date] => 2019-01-04 03:50:49 [post_date_gmt] => 2019-01-04 02:50:49 [post_content] => Linnea Lindeman, pescatrice infaticabile, cacciatrice di foche, levatrice, oltre che sciamana e onorata divinatrice, un giorno ha una visione: nel 1918, in una Finlandia che ha da poco conquistato l'indipendenza scoppierà la guerra civile, e quello stesso anno dovrà nascere Antti Kokkoluoto, un uomo destinato a grandi imprese, un eroe dal sangue caldo e dai nervi d'acciaio, la cui esistenza attraverserà tutto il Novecento, fino a spegnersi nel 1990. In questo lasso di tempo Antti vivrà una vita epica, da giovane commerciante e mercante di cavalli a contrabbandiere di alcolici, da imprenditore a padre di famiglia, da politico a campione olimpico di tiro al bersaglio. Sullo sfondo la crisi del '29, le battaglie tra fascisti e comunisti, lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, e una carrellata di eventi cruciali di storia finnica in una sorta di "secolo breve" in versione paasilinniana. [post_title] => Sangue caldo, nervi d'acciaio [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => sangue-caldo-nervi-dacciaio [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-04 03:50:52 [post_modified_gmt] => 2019-01-04 02:50:52 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/sangue-caldo-nervi-dacciaio/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [9] => WP_Post Object ( [ID] => 95524 [post_author] => 1 [post_date] => 2019-01-04 03:50:39 [post_date_gmt] => 2019-01-04 02:50:39 [post_content] => Il finale della "Carmen" riscritto. Una petizione per rimuovere dal Metropolitan di New York un quadro di Balthus contestato per presunta pedofilia. Ovidio bandito dalle università americane perché offensivo e violento. Sembra non esserci modo di sfuggire alle censure imposte dal politicamente corretto, che si sforza di riscrivere la storia e la lingua, rimuovendo ogni potenziale fonte di discriminazione e producendo rocamboleschi eufemismi. Eugenio Capozzi ricostruisce le origini ed evidenzia le attuali contraddizioni di questa retorica collegandola a una vera e propria ideologia, che affonda le radici nella crisi della civiltà europea di inizio Novecento, cresce con la ribellione dei baby boomers negli anni Sessanta e, con la fine della guerra fredda, la morte dei totalitarismi e la globalizzazione, si impone come egemone in un Occidente sempre più relativista e scettico. Una visione del mondo che ha dato vita nel tempo a dogmi e feticci: il multiculturalismo, la rivoluzione sessuale, l'ambientalismo radicale, la concezione dell'identità come pura scelta soggettiva. Se oggi gli eccessi e gli aspetti grotteschi del politicamente corretto sono ormai evidenti, proporne un'analisi storica è ancor più necessario. Proprio quando un fenomeno culturale e politico appare avviato verso la parte discendente della sua parabola, infatti, può diventare oggetto di studio: svincolandosi dalla logica della contrapposizione polemica, è possibile capire come agisce concretamente sulle nostre scelte. [post_title] => Politicamente corretto. Storia di un'ideologia [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => politicamente-corretto-storia-di-unide [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-04 03:50:42 [post_modified_gmt] => 2019-01-04 02:50:42 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/politicamente-corretto-storia-di-unide/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [10] => WP_Post Object ( [ID] => 95518 [post_author] => 1 [post_date] => 2019-01-04 03:50:15 [post_date_gmt] => 2019-01-04 02:50:15 [post_content] => [post_title] => FOTOTESSERE DEL DELIRIO URBANO [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => fototessere-del-delirio-urbano [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-04 03:50:15 [post_modified_gmt] => 2019-01-04 02:50:15 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/fototessere-del-delirio-urbano/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [11] => WP_Post Object ( [ID] => 95509 [post_author] => 1 [post_date] => 2019-01-04 03:31:16 [post_date_gmt] => 2019-01-04 02:31:16 [post_content] => [post_title] => GIORNATA DI UN OPRICNIK (LA) [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => giornata-di-un-opricnik-la [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-04 03:31:16 [post_modified_gmt] => 2019-01-04 02:31:16 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/giornata-di-un-opricnik-la/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) ) [post_count] => 12 [current_post] => -1 [in_the_loop] => [post] => WP_Post Object ( [ID] => 96066 [post_author] => 1 [post_date] => 2019-01-18 03:32:58 [post_date_gmt] => 2019-01-18 02:32:58 [post_content] => È ancora possibile arginare la violenza con le parole? Fino a che punto la penna è più forte della spada? Di fronte a uno dei problemi più urgenti del nostro tempo, il terrorismo, Frank Westerman si mette personalmente in gioco per capire le strategie e i margini d azione di chi si affida alle armi della trattativa, del ragionamento, della persuasione: frequenta un corso per mediatori dell'Accademia di Polizia, partecipa come ostaggio alla simulazione di un sequestro aereo a Schiphol, incontra un ex dirottatore di treni, uno psichiatra che è stato tra i primi a trattare con i terroristi negli anni Settanta, e un veterano degli accordi di pace convinto che tutto è negoziabile e che finiremo per sederci a un tavolo anche con l'ISIS. In un'inchiesta lucida e appassionante che coniuga suspense narrativa e riflessione storica, etica e politica, Westerman ci proietta nel mezzo degli attentati di un commando molucchese a cui assistette da bambino nei Paesi Bassi, rievoca il suo incontro con una combattente della RAF all'Avana, ricostruisce l'escalation del terrore ceceno e della brutale repressione di Putin di cui fu testimone quando era corrispondente in Russia. E scavando nel complesso duello tra potere e dissenso armato, indaga le ragioni del dialogo contro il rifiuto di scendere a compromessi con i terroristi, chiedendosi se le attuali azioni jihadiste possano ammettere un'efficace risposta verbale. Ma non è forse la parola il pericolo più temuto da chi impone i propri dogmi con la violenza? Non è la via del confronto a garantire quella stessa democrazia che intendiamo difendere? [post_title] => I soldati delle parole [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => soldati-delle-parole-i [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-18 03:33:00 [post_modified_gmt] => 2019-01-18 02:33:00 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.libreriaassaggi.it/prodotto/soldati-delle-parole-i/ [menu_order] => 0 [post_type] => product [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [vis] => 0 ) [comment_count] => 0 [current_comment] => -1 [found_posts] => 1676 [max_num_pages] => 140 [max_num_comment_pages] => 0 [is_single] => [is_preview] => [is_page] => [is_archive] => 1 [is_date] => [is_year] => [is_month] => [is_day] => [is_time] => [is_author] => [is_category] => [is_tag] => [is_tax] => 1 [is_search] => [is_feed] => [is_comment_feed] => [is_trackback] => [is_home] => [is_404] => [is_embed] => [is_paged] => [is_admin] => [is_attachment] => [is_singular] => [is_robots] => [is_posts_page] => [is_post_type_archive] => [query_vars_hash:WP_Query:private] => a3150d595a1660e0f28acf2ef0359f75 [query_vars_changed:WP_Query:private] => 1 [thumbnails_cached] => [stopwords:WP_Query:private] => [compat_fields:WP_Query:private] => Array ( [0] => query_vars_hash [1] => query_vars_changed ) [compat_methods:WP_Query:private] => Array ( [0] => init_query_flags [1] => parse_tax_query ) )
Catalogo (1676)
tutte le materie

Showing 1–12 of 1676 results

Ordina per:
  • I soldati delle parole di: Westerman Frank

    È ancora possibile arginare la violenza con le parole? Fino a che punto la penna è più forte della spada? Di fronte a uno dei problemi più urgenti del nostro tempo, il terrorismo, Frank Westerman si mette personalmente in gioco per capire le strategie e i margini d azione di chi si affida alle armi della trattativa, del ragionamento, della persuasione: frequenta un corso per mediatori dell’Accademia di Polizia, partecipa come ostaggio alla simulazione di un sequestro aereo a Schiphol, incontra un ex dirottatore di treni, uno psichiatra che è stato tra i primi a trattare con i terroristi negli anni Settanta, e un veterano degli accordi di pace convinto che tutto è negoziabile e che finiremo per sederci a un tavolo anche con l’ISIS. In un’inchiesta lucida e appassionante che coniuga suspense narrativa e riflessione storica, etica e politica, Westerman ci proietta nel mezzo degli attentati di un commando molucchese a cui assistette da bambino nei Paesi Bassi, rievoca il suo incontro con una combattente della RAF all’Avana, ricostruisce l’escalation del terrore ceceno e della brutale repressione di Putin di cui fu testimone quando era corrispondente in Russia. E scavando nel complesso duello tra potere e dissenso armato, indaga le ragioni del dialogo contro il rifiuto di scendere a compromessi con i terroristi, chiedendosi se le attuali azioni jihadiste possano ammettere un’efficace risposta verbale. Ma non è forse la parola il pericolo più temuto da chi impone i propri dogmi con la violenza? Non è la via del confronto a garantire quella stessa democrazia che intendiamo difendere?

  • Canto della tempesta che verrà di: Fr

    Cambogia, 1955. Il paese è di fronte a un grande cambiamento, ha finalmente ottenuto l’indipendenza dal dominio coloniale francese e si prepara alle prime elezioni libere. Il principe Sihanouk è al potere e tra le file dei suoi oppositori compare il giovane Sar, destinato a essere conosciuto dal mondo intero come Pol Pot. Sar ha una doppia vita, di giorno intellettuale Democratico appena rientrato dai suoi studi a Parigi e di notte membro dell’Organizzazione che trama la rivoluzione comunista. Ma al centro dei suoi desideri c’è Somaly, la sfuggente fidanzata di sangue reale, da poco eletta Miss Cambogia, che non disdegna le attenzioni di Sary, il suo potente avversario al governo. Nel corso di trenta giorni, mentre il triangolo precipita insieme al clima politico sempre più frenetico e repressivo, Sar, Sary e Somaly giocano la propria partita con il potere e la passione, Sar per un amore impossibile che ancora lo trattiene dalla lotta armata, Sary per la sua insaziabile ambizione e Somaly per inseguire il suo sogno di bellezza e libertà. Ispirandosi ai racconti dei sopravvissuti ai khmer rossi, Idling compone un romanzo teso e vibrante, che riporta in vita una Cambogia perduta, tra calde notti d’estate e raffinati vestiti di seta, caffè fumosi e sfarzose “soirées dansantes” nei palazzi reali, dipingendo l’affresco inedito dell’attimo in cui la storia avrebbe potuto prendere un altro corso, quando la vicenda intima di tre vite ha inciso sul destino di un popolo e di un paese.

  • Danimarca di: Elliott Mark, Bain Carolyn, Bo,

    Esperienze straordinarie: foto suggestive, i consigli degli autori e la vera essenza dei luoghi. Personalizza il tuo viaggio: gli strumenti e gli itinerari per pianificare il viaggio che preferisci. Scelte d’autore: i luoghi più famosi e quelli meno noti per rendere unico il tuo viaggio. In questa guida: Attività all’aperto; Itinerari a piedi; A tavola con i danesi; Storia vichinga.

  • Sovranismi. Stato, popolo e conflitto sociale di: Somma Alessandro

    Il conflitto tra sostenitori del sovranismo e dell’europeismo è sempre più aspro e sempre più attuale. Le tesi più diverse si accavallano, si confrontano e si combattono. Questo libro disegna il profilo di un possibile sovranismo declinato da sinistra. Un sovranismo pienamente democratico da contrapporre al sovranismo autoritario proposto dalle destre europee. Le società in balìa dei mercati reagiscono naturalmente per ripristinare il primato della politica sull’economia e per riaffermare la propria dimensione nazionale. Questo può avvenire da destra, con gli Stati nuovamente impegnati a combattersi per la conquista dei mercati e a riscoprire identità violente e premoderne. Ma può realizzarsi anche da sinistra, con la dimensione nazionale recuperata per combattere i mercati e per riattivare la sovranità popolare cui rinvia il costituzionalismo antifascista e il conflitto sociale indispensabile a ripoliticizzare l’ordine economico. L’Unione europea, in quanto presidio dell’ortodossia neoliberale, è irriformabile. La sinistra deve finalmente riconoscerlo per sottrarre alla destra la gestione di questo passaggio epocale e per consentire alla dimensione nazionale di ripristinare il primato della democrazia sui mercati.

  • Sangue caldo, nervi d’acciaio di: Paasilinna Arto

    Linnea Lindeman, pescatrice infaticabile, cacciatrice di foche, levatrice, oltre che sciamana e onorata divinatrice, un giorno ha una visione: nel 1918, in una Finlandia che ha da poco conquistato l’indipendenza scoppierà la guerra civile, e quello stesso anno dovrà nascere Antti Kokkoluoto, un uomo destinato a grandi imprese, un eroe dal sangue caldo e dai nervi d’acciaio, la cui esistenza attraverserà tutto il Novecento, fino a spegnersi nel 1990. In questo lasso di tempo Antti vivrà una vita epica, da giovane commerciante e mercante di cavalli a contrabbandiere di alcolici, da imprenditore a padre di famiglia, da politico a campione olimpico di tiro al bersaglio. Sullo sfondo la crisi del ’29, le battaglie tra fascisti e comunisti, lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, e una carrellata di eventi cruciali di storia finnica in una sorta di “secolo breve” in versione paasilinniana.

  • Politicamente corretto. Storia di un’ideologia di: Capozzi Eugenio

    Il finale della “Carmen” riscritto. Una petizione per rimuovere dal Metropolitan di New York un quadro di Balthus contestato per presunta pedofilia. Ovidio bandito dalle università americane perché offensivo e violento. Sembra non esserci modo di sfuggire alle censure imposte dal politicamente corretto, che si sforza di riscrivere la storia e la lingua, rimuovendo ogni potenziale fonte di discriminazione e producendo rocamboleschi eufemismi. Eugenio Capozzi ricostruisce le origini ed evidenzia le attuali contraddizioni di questa retorica collegandola a una vera e propria ideologia, che affonda le radici nella crisi della civiltà europea di inizio Novecento, cresce con la ribellione dei baby boomers negli anni Sessanta e, con la fine della guerra fredda, la morte dei totalitarismi e la globalizzazione, si impone come egemone in un Occidente sempre più relativista e scettico. Una visione del mondo che ha dato vita nel tempo a dogmi e feticci: il multiculturalismo, la rivoluzione sessuale, l’ambientalismo radicale, la concezione dell’identità come pura scelta soggettiva. Se oggi gli eccessi e gli aspetti grotteschi del politicamente corretto sono ormai evidenti, proporne un’analisi storica è ancor più necessario. Proprio quando un fenomeno culturale e politico appare avviato verso la parte discendente della sua parabola, infatti, può diventare oggetto di studio: svincolandosi dalla logica della contrapposizione polemica, è possibile capire come agisce concretamente sulle nostre scelte.