MEDU: Medici per i diritti umani – Impacchettiamo per bene
13 novembre 2017

Ogni giorno i team di MEDU raggiungono stazioni, baraccopoli, insediamenti precari e centri di prima accoglienza per offrire alle persone che vivono in condizioni di marginalità assistenza medica ed orientamento socio-sanitario.

 

In Italia MEDU è impegnata a fornire assistenza sanitaria alle fasce di popolazione più vulnerabile, in particolare ai profughi e migranti. Inoltre, partendo dalla pratica medica ed in totale indipendenza denuncia con una azione di testimonianza le violazioni dei diritti umani ed in particolare l’esclusione dal diritto alla salute.

Roma Firenze le nostre cliniche mobili con a bordo medici e operatori volontari forniscono cure mediche ai profughi, tra di essi anche donne e bambini.

Inoltre a Roma abbiamo aperto nel 2015 il Centro Psychè, che fornisce assistenza medico-psicologica alle persone sopravvissute a tortura e a trattamenti crudeli, inumani e degradanti, svolgendo al contempo attività di documentazione e ricerca sul tema, con l’obiettivo di curare, ma anche di informare e testimoniare per contribuire alla prevenzione e al contrasto della tortura e degli altri trattamenti crudeli, inumani e degradanti.

In Sicilia, assicuriamo un primo intervento medico e psicologico durante gli sbarchi al porto di Pozzallo. Nelle province di Ragusa e Catania, il team di MEDU raggiunge i centri di accoglienza per richiedenti asilo per offrire un servizio di assistenza psicologica e psichiatrica ai migranti vittime di tortura e per raccogliere le loro testimonianze.

Nel sud Italia una clinica mobile fornisce prima assistenza medica e orientamento socio-sanitario presso i luoghi di vita e di lavoro dei migranti impiegati in agricoltura in condizioni di sfruttamento, con l’obiettivo anche di incidere sulle politiche locali e nazionali in tema di contrasto al caporalato e di tutela dei lavoratori stagionali.

 

I problemi di salute delle persone visitate dalle nostre equipe sono spesso legati alle condizioni estreme del viaggio, alle torture e ai trattamenti inumani e degradanti subiti nel paese di provenienza o durante il tragitto per raggiungere l’Europa e non ultimo alle disastrose condizioni abitative ed igienico-sanitarie in cui si trovano a vivere Italia.

A livello internazionale MEDU porta avanti progetti di cooperazione sanitaria ed interventi umanitari in Colombia, Palestina ed Egitto.

 

La nostra collaborazione con la Libreria Assaggi nel periodo di Natale, giunta al terzo anno consecutivo, è una preziosa opportunità per farci conoscere, comunicare e sensibilizzare i cittadini sull’importanza del diritto alla salute. Impacchettando i regali dei clienti e grazie anche ai nostri gadget possiamo raccogliere fondi e sostenere i numerosi progetti nazionali che garantiscono assistenza medica e psicologica alle popolazioni più vulnerabili.

Se sei interessato ad aiutare MEDU donando il tuo tempo per l’iniziativa di Natale “Impacchettiamo per bene” contatta la coordinatrice Chiara Magnanimi, che si occuperà della ricerca volontari per Roma e per Firenze, scrivendo una email a [email protected] o chiamando il numero 333 6880180.

 

 

CHIARA MAGNANIMI

-Ufficio Comunicazione e Raccolta Fondi-

[email protected]

tel: 333 6880180

 

MEDU- Medici per i Diritti Umani

www.mediciperidirittiumani.org

Pagina Facebook: @MEDUonlus